Questo sito utilizza cookies tecnici (necessari) e analitici.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Gian Luca Bianco presenta Amedeo Modigliani

Amedeo_Modigliani_-_Le_Grand_Nu

La presentazione in italiano con sottotitoli in slovacco si svolge nell’ambito delle celebrazioni dedicate al 100° anniversario della morte di Modigliani e della Giornata del Contemporaneo 2020.

Amedeo Modigliani (Livorno 1884 – Parigi 1920) è stato uno degli artisti più importanti ed influenti del ‘900. Le sue opere sono talmente originali e uniche, che chiunque le vede le ricollega al geniale pittore italiano. Tanti dei suoi quadri raffigurano affascinanti ritratti femminili, e questi capolavori si distinguono facilmente perché caratterizzati da colli allungati e volti stilizzati. Una loro particolarità è da ricercare soprattutto negli occhi. Si perché in quasi tutti i suoi ritratti, Modigliani dipingeva spesso occhi privi di pupille, piuttosto vitrei, tanto che questa scelta pittorica ha dato adito alle più svariate interpretazioni. Un’interpretazione “poetica”, racconterebbe come Modigliani non dipingesse mai gli occhi delle sue modelle, almeno finché non fosse in grado di capirne l’animo. La sua arte nasce dalla realtà ma, attraverso la costante ricerca di purificazione delle forme, giunge a immagini misteriose ed enigmatiche, secondo un personale ideale di perfezione.

La sua vita è stata breve, ma l’eredità culturale che ci ha lasciato è immensa.

Gian Luca Bianco (Milano, 1967) regista, artista, autore. Ha all’attivo regie di film e documentari, produzioni teatrali e la scrittura di alcuni libri. Realizza e cura mostre d’arte in Italia e all’estero, recentemente si è concentrato, dal 2016, sull’idea del frammento dal quale è sorta un ciclo di opere denominate Imbilico, una profonda riflessione attorno al tema della distruzione e della perdita sia degli affetti che materiale. Tale progetto è stato presentato a Milano, Monza, Gubbio, Macerata, Perugia, Innsbruck, Barcellona, New York, Dusseldorf ecc. E’ inoltre consulente artistico. Ha vissuto vari anni a New York immergendosi nella dimensione urbana di questa metropoli. Adesso risiede in Umbria, ad Assisi.

La presentazione anticipa la proiezione del nuovo documentario “Maledetto Modigliani” di Valeria Parisi (2020, 90 min.) che potete vedere il 12 e il 14 dicembre al cinema – Kino Lumiere.