Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

1849-1871. Ebrei di Roma. Tra segregazione e emancipazione

Data:

13/01/2022


1849-1871. Ebrei di Roma. Tra segregazione e emancipazione

Tour virtuale della mostra nell'ambito della Giornata della Memoria 2022

In occasione dei 150 anni dalla proclamazione di Roma Capitale del Regno d’Italia, la Comunità Ebraica di Roma e la Fondazione per il Museo Ebraico di Roma hanno organizzato la mostra “1849-1871. Ebrei di Roma tra segregazione ed emancipazione”, aperta al pubblico dal 10 novembre 2021 al 27 maggio 2022. L’esposizione si avvale dei prestiti dei più importanti musei italiani del Risorgimento e di prestigiose collezioni private, con lo scopo di far conoscere e raccontare l’impegno e il coinvolgimento degli ebrei italiani nel periodo del Risorgimento. Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ha prodotto la realizzazione di un video di presentazione della mostra, realizzato da Dario Prosperini, con gli interventi dei curatori Giorgia Calò e Francesco Leone e della direttrice del Museo Ebraico di Roma, Olga Melasecchi.

Il percorso espositivo, composto da 70 opere, tra dipinti, sculture, disegni, incisioni, manoscritti e fotografie, è accompagnato da un’installazione sonora con musiche realizzate in epoca risorgimentale. Sono gli “Inni musicali in omaggio a Vittorio Emanuele“, composti dal noto musicista ebreo romano Amadio Di Segni su parole di Crescenzo Alatri, e “Annoten Teshuà” (benedizione al sovrano), canto tradizionale di Roma armonizzato dal Maestro Amadio Di Segni.

Video - Tour virtuale mostra (in italiano con i sottotitoli in inglese):

Informazioni

Data: Da Gio 13 Gen 2022 a Gio 27 Gen 2022

Organizzato da : Museo Ebraico e Comunità Ebraica Roma

In collaborazione con : MAECI, rete degli IIC

Ingresso : Libero


1324