Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Notte della Letteratura: Domenico Starnone “Lacci”

Data:

16/05/2020


Notte della Letteratura: Domenico Starnone “Lacci”

UPDATE: La notte della Letteratura si svolgerà online tramite pagina FB dell'Istituto Italiano di Cultura.

La Notte della Letteratura si svolge come di consueto a maggio, a Bratislava ed in altre città della Slovacchia. L’obbiettivo principale dell’evento è di promuovere la migliore letteratura europea, tradotta in slovacco. Come per le precedenti edizioni la “Notte” è coordinata dal Centro Ceco di Cultura, in collaborazione con le sezioni culturali delle maggiori Ambasciate europee operanti in questo Paese.

Quest’anno l’Italia sarà rappresentata dal romanzo Lacci di Domenico Starnone, scrittore vincitore del Premio Strega 2001 e finalista del Premio Campiello 2011. In Slovacchia il libro è stato tradotto da Peter Bilý e pubblicato, nel 2019, da Inaque.

Negli anni ’70, a Napoli, Aldo lascia la moglie Vanda e i due figli piccoli, Sandro e Anna, e si mette con Lidia (molto più giovane di lui). Vanda impazzisce di rabbia; ma dopo quattro anni lui, incerto, titubante, torna da lei, e decidono di invecchiare insieme. 

Lacci è un romanzo sulle fughe, sui ritorni e sui nostri fallimenti quotidiani. Quelli che sembrano insuperabili, compreso quelli che ci accompagnano per tutta la vita. Quanti tormenti, dubbi e delusioni possono nascondersi nella vita di una famiglia? Starnone nel suo emozionante romanzo, scritto con bravura, ha creato uno spazio per tutti i membri della famiglia che ci propongono una, sua/loro, interpretazione delle vicende familiari.

Domenico Starnone è uno scrittore e sceneggiatore nato nel 1943 a Saviano, Napoli. Negli anni ‘80 ha pubblicato Ex cattedra (1985, ampliato in Ex cattedra e altre storie di scuola nel 2006) e Solo se interrogato - Appunti sulla maleducazione di un insegnante volenteroso (1995). Oltre ad aver scritto per i quotidiani Il Manifesto, l’Unità, La Repubblica e il Corriere della sera, ha curato diverse sceneggiature per cinema e televisione; dai suoi libri sono stati tratti i film La scuola, regia Daniele Luchetti (1995), Auguri professore, regia Riccardo Milani (1997) e Denti, regia Gabriele Salvatores (2000). Vincitore del Premio Strega con Via gemito (2000), ha pubblicato inoltre Spavento (2009), Autobiografia erotica di Aristide Gambía (2011), Lacci (2014), Scherzetto (2016), Le false resurrezioni (2018) e Confidenza (2019).

Informazioni

Data: Sab 16 Mag 2020

Orario: Alle 19:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Bratislava

In collaborazione con : EUNIC

Ingresso : Libero


Luogo:

https://www.facebook.com/events/632144937516688/

1208