Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Stefano Bollani “Napoli Trip” - Bratislava Jazz Days

Data:

20/10/2018


Stefano Bollani “Napoli Trip” - Bratislava Jazz Days

Napoli Trip è un progetto, discografico e live, nato dal grande amore per la città partenopea del compositore, pianista e cantante, Stefano Bollani. Un amore che ha radici lontane e risale agli anni in cui Bollani, appena undicenne, scoprì il musicista Renato Carosone: una folgorante fonte di ispirazione, “Uno che suonava il piano, scriveva canzoni, cantava e si divertiva”. Napoli Trip non è però un semplice tributo personale, ma un concerto di un ensemble composto da talenti internazionali. In primis il compositore e sassofonista Daniele Sepe, garanzia di una napoletanità vera, aperta e vitale; insieme a lui, due altri grandi musicisti come Nico Gori al clarinetto e Bernardo Guerra alla batteria. Con questi artisti, che condividono il suo eclettismo e la sua voglia di sperimentazione, Bollani può suonare la musica che preferisce, usando Napoli come punto di partenza per approdare ogni volta sui palcoscenici di città diverse. Ogni concerto è una festa che, lasciando libero spazio all’improvvisazione, passa dalle canzoni di Raffaele Viviani e Nino Taranto, a brani originali di Bollani fino ai classici di Pino Daniele.

Bollani che arriva in Slovacchia per la prima volta, a proposito di questo progetto, ha dichiarato “Napoli. Un universo parallelo in cui mi son trovato a vagare spesso, da solo o con compagni di viaggio. E stavolta son davvero tanti, gli amici che mi hanno dato una mano a imbastire questo affresco”.

Il concerto si svolge con il supporto del Ministero degli Affari Esteri italiano, nell’ambito dell’Accordo culturale tra l’Italia e la Slovacchia

Stefano Bollani (Milano 1972) inizia a studiare pianoforte a 6 anni ed esordisce professionalmente a 15. Dopo il diploma di conservatorio conseguito a Firenze nel 1993 – e una breve esperienza come turnista nel mondo del pop con Raf e Jovanotti fra gli altri – si afferma nel jazz, suonando su palchi come la Town Hall di New York, il Barbican di Londra, la Scala di Milano, la Salle Pleyel di Parigi. Fondamentale è la collaborazione, iniziata nel 1996 e mai interrotta, con Enrico Rava, al fianco del quale tiene centinaia di concerti e incide 13 dischi. Nel corso della carriera collabora con Richard Galliano, Bill Frisell, Gato Barbieri, Sol Gabetta, Phil Woods, Lee Konitz, Pat Metheny e Chick Corea.

Tra il 2002 il 2006 incide quattro dischi per l’etichetta francese Label Bleu. Nel 2007 esce “BollaniCarioca”, disco realizzato a Rio De Janeiro. Negli anni successivi, collabora assiduamente con musicisti brasiliani come Hamilton De Holanda, Chico Buarque, Caetano Veloso, Egberto Gismonti. Presta inoltre il suo piano ad artisti del pop-rock italiano tra cui Irene Grandi, con cui firma l’album “Irene Grandi e Stefano Bollani” (2012).

Tra le produzioni più recenti: “Big Band” (2013), “Joy In Spite of Everything” (2014), “Sheik Yer Zappa” (2014), live dedicato a Frank Zappa e “Napoli Trip” (2016).

In ambito classico si esibisce come solista con orchestre sinfoniche (Gewandhaus di Lipsia, Concertgebouw di Amsterdam, Orchestre de Paris, Filarmonica della Scala di Milano, Santa Cecilia di Roma, Toronto Symphony Orchestra) al fianco di direttori quali Zubin Mehta, Kristjan Järvi, Daniel Harding, Antonio Pappano e soprattutto Riccardo Chailly, con cui incide “Rhapsody in Blue” e “Concerto in Fa” di Gershwin in un CD (2010) che vince il Disco di Platino con più di 70.000 copie vendute.

Informazioni

Data: Sab 20 Ott 2018

Orario: Alle 21:30

Organizzato da : IIC Bratislava e Bratislava Jazz Days

Ingresso : A pagamento


Luogo:

Incheba, Bratislava

1098