Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Ferrante fever: L´amore molesto (r. Mario Martone)

Data:

03/10/2018


Ferrante fever: L´amore molesto (r. Mario Martone)

La proiezione del film di Mario Martone, tratto dall'omonimo romanzo di Elena Ferrante fa parte della rassegna dedicata a Elena Ferrante.

/ Italia, 1995, 104 min. DVD *it/sk

Cast: Anna Bonaiuto, Angela Luce, Gianni Cajafa, Lina Polito, Marita D'Elia, Piero Tassitano, Giovanni Viglietti, Peppe Lanzetta, Anna Calato, Italo Celoro, Carmela Pecoraro, Licia Maglietta, Carlo Carotenuto, Enzo De Caro, Tyler Martini, Francesco Paolantoni, Alice Massa, Fabrizio Martone, Ferdinando Sirignano, Luciana Zazzera, Teresa Cibelli, Raffaele Viola, Nicola Laieta, Beniamino Femiano, Sabina Cangiano, Vincenzo Saggese, Armando Pirozzi

Fotografia: Luca Bigazzi / Musica: Steve Lacy, Alfred Shnitke / Montaggio: Jacopo Quadri 

Premi e festival: David di Donatello (1995) per miglior regia (Mario Martone), Migliore Attrice (Anna Bonaiuto) e Migliore Attrice non protagonista (Angela Luce) / Nastro d'Argento (1996) a Anna Bonaiuto come Migliore Attrice protagonista

Delia vive e lavora come disegnatrice di fumetti a Bologna. La morte dell'anziana madre Amalia la costringe a tornare a Napoli per i funerali. Delia non è d'accordo sulla tesi del suicidio e dopo aver ricevuto una misteriosa telefonata inizia a indagare sugli ultimi mesi di vita della madre. Le scoperte si intrecciano con i ricordi del suo passato che a poco a poco le tornano alla mente. Ricorda quando accusò la madre di avere una relazione con "Caserta", un individuo misterioso che suo padre minacciò con la pistola. Recatasi nel vecchio quartiere della sua infanzia, riaffiora alla sua mente l'episodio che ha determinato la fine della sua infanzia. Sul treno per Bologna, capisce che, anche se il tragico decesso della madre rimane oscuro, il suo ricordo la porta ad identificarsi e ad assomigliare sempre di più a lei.

 «Un thriller psicologico che è anche un melodramma, il ritratto di una donna che è anche l'affresco di una città. Un film di suoni e sensi, dove [...] la morte è l'espressione ultima di una carnalità debordante ovunque. Dominato dai primi piani, dai dettagli e dai comportamenti degli attori (tutti bravissimi)». Commento del dizionario Mereghetti

«Straordinario ritratto di donna e del suo tormentato rapporto con la madre. È anche la rappresentazione di una Napoli brulicante e viva che ha una forte anima femminile. [...] Un'ottima Bonaiuto, circondata dalla crema della scena teatrale partenopea». Commento del dizionario Morandini

Informazioni

Data: Mer 3 Ott 2018

Orario: Alle 18:00

Organizzato da : IIC Bratislava

In collaborazione con : Inaque, Kino Lumiere

Ingresso : A pagamento


Luogo:

Kino Lumiere, Bratislava

1100